Lo scalo milanese di Linate chiude per 3 mesi per ristrutturazione: Tutti i voli saranno spostati sull’aeroporto di Malpensa dal 27 Luglio al 27 Ottobre.

nuovo-aeroporto-milano-linate

Ecco cosa c’è da sapere

Dopo una notte di trasloco, lo scalo più piccolo del capoluogo lombardo (ma anche quello più vicino al centro città) ha spostato tutti i suoi voli sul più grande Malpensa.

Alle 23:30 del 26 Luglio è decollato l’ultimo volo dal “vecchio” Linate. L’aeroporto di Viale Forlanini riaprirà completamente rinnovato il 27 Ottobre dopo 3 mesi di restyling.

Per tutta la durata dei lavori, saranno spostati su Malpensa i circa 1675 voli a settimana previsti su Linate.

Progetto Bridge

Sotto la supervisione delle forze dell’ordine, nella notte tra il 26 e il 27 Luglio è stato organizzato un gigantesco trasferimento di uomini e mezzi da Linate e Malpensa.

Scale, veicoli, nastri trasportatori sono stati caricati su camion e scortati dalla polizia hanno raggiunto lo scalo di Malpensa. Anche i bus passeggeri sono stati guidati fino alla nova destinazione.

In parallelo, mentre questi mezzi uscivano, altri entravano a Linate: le ruspe che rifaranno completamente la pista. Anche i 700 dipendenti di Linate verranno trasferiti a Malpensa quotidianamente attraverso un servizio di navette gratuite.

Dal 27 Luglio a Malpensa saranno attesi circa 25mila passeggeri in più al giorno, pari al 41% in più rispetto all’anno scorso.

Il primo giorno sembra essere andato liscio, anche grazie alla raccomandazione della SEA (la società di gestione degli scali milanesi) di presentarsi almeno con 3 ore di anticipo ai banchi del check-in. Unico vero disagio i 100 metri di fila sulla rampa di ingresso alle partenze del Terminal 1.

Probabili altri disagi sono previsti per chi intende raggiungere Malpensa in auto: si segnalano già aumenti delle tariffe dei parcheggio e un pò più di traffico delle navette. Per chi intende, invece, raggiungere Malpensa in treno, il progetto Bridge prevede un aumento fino al 47% dei posti a disposizione sui Malpensa Express e i Frecciarossa tra Milano e Roma.

Anche i servizi aeroportuali di Malpensa sono stati aumentati: più varchi security, più gate elettronici per il controllo passaporti, più personale per assistenza clienti.

linate-progetto-bridge

Lavori di restyling

Il primo grosso lavoro consisterà nel rifare completamente la pista si atterraggio e decollo. In parallelo si procederà all’interno al rifacimento dell’area imbarchi e smistamento bagagli.

Il tutto, ovviamente, con un utilizzo massiccio di tecnologie di ultima generazione a RFID e raggi x che consentirà di aumentare i livelli di sicurezza e accorciare i tempi di imbarco.

L’offerta commerciale di bar, ristoranti e negozi verrà ingrandita anche con più zone di relax.

Il nuovo aeroporto di Linate sarà, infine, caratterizzato da un nuovo elemento distintivo luminoso e moderno, visibile solo dal 2021.