Uno studio mostra la classifica delle spiagge più care del mondo basata sui prezzi medi di una giornata in spiaggia. Nella top ten anche una spiaggia italiana. Tra le low cost Vietnam e India.

Mettere in fila 330 spiagge di 90 Paesi nel mondo secondo il prezzo medio di una giornata al mare può evidenziare qualche sorpresa ma anche molte conferme.

Un sito olandese, per il terzo anno di fila, ha redatto l’indice dei prezzi da spiaggia 2018 passando al setaccio le spiagge più belle e famose del mondo e ordinandole in classifica sulla base del costo di una singola giornata di mare.

Finale Ligure

Finale Ligure

La sorpresa: se Finale Ligure vale la Nuova Caledonia

Più cara della Polinesia, di un ombrellone in Costa Azzurra o di una baia delle Hawaii, una giornata al mare di Finale Ligure, con ombrellone, lettino e pranzo, può arrivare a costare una media di 76,59 Euro. Finale Ligure si piazza solo al secondo posto della classifica globale.

Al primo posto della classifica delle spiagge più care del mondo si trova Ansa Vata a Noumea, in Nuova Caledonia, dove il prezzo medio di una giornata in spiaggia è di 78,57 Euro.

Ansa Vata, Nuova Caledonia

Ansa Vata, Nuova Caledonia

Al terzo posto, ma sempre sul podio, si trova una spiaggia giapponese, quella di Yonaha Maehama beach a Okinawa, dove si spende circa 70 Euro per un giorno di mare.

Vietnam domina tra le spiagge più convenienti

La spiaggia più economica tra le 330 analizzate si trova in Vietnam ed è la Cua Dai Beach, con un prezzo medio giornaliero di 13,44 Euro.

Altri lidi convenienti sono, sempre in Vietnam, la City Beach di Nha Trang e la spiaggia di Phu Quoc, seguite da Benaulim Beach a Goa in India, con un prezzo medio di circa 17 Euro, e El Gouna nel Mar Rosso, con costi simili.

Le spiagge italiane

In classifica compaiono anche una decina di spiagge italiane, tutte nelle prime 100 per i costi.

Finale Ligure è dunque la spiaggia più cara d’Italia, la seconda al mondo. Qui una protezione solare costa 15,23 Euro, una bottiglia d’acqua 1,05 Euro, una birra 4,18 Euro, un gelato 1,25, il pranzo in spiaggia 19,44 Euro, ombrellone e sdraio in un lido 35,44 Euro.

E’ il prezzo dell’ingresso in spiaggia ad incidere particolarmente sul costo medio di una giornata di vacanza. In tutta la classifica, questo è il prezzo più alto, più alto persino di quello che si pagherebbe nella spiaggia di Plage de Pampelonne nella famosissima e carissima Costa Azzurra.

Al quarto posto della classifica la seconda italiana: la spiaggia Solanas in provincia di Cagliari, dove una giornata costa circa 65,46 Euro.

Più in basso, troviamo al trentacinquesimo posto Lannio a Salerno, con 52,26 Euro. Al quarantaduesimo posto Maria Pia in Sardegna, con 50 Euro, seguita venti posizioni più sotto da Scalea in Calabria a 48,86 Euro.

Seguono 67esimo il Lido Cruicchia in Sicilia, 72 esima la Pineta di Maria Pia e 77 esima Cala Seregola all’Elba.

cala-seregola-elba

Cala Seregola, Elba

Tra le spiagge italiane più economiche compare al centunesimo posto la Spiaggia Rossa in Sardegna, con un costo medio di circa 44 Euro al giorno.

Il metodo per la classifica

Per mettere in fila tutte le circa 330 spiagge analizzate sono stati considerati i numeri dichiarati dagli enti locali del turismo e i dati dell’organizzazione mondiale del turismo.

Con le cifre a disposizione si è cercato di mettere in fila le spiagge in base al costo medio di una giornata trascorsa in spiaggia sommando i prezzi di una crema solare, una bottiglia d’acqua, una birra, un gelato e il costo dell’ingresso in lido con ombrellone e lettino.

Tra la spiaggia più cara e quella costosa è emersa, così, una differenza fino a 65 Euro!