Niente più documenti d’identità e carta d’imbarco, da oggi per salire a bordo del nostro prossimo volo potrebbero bastare un sorriso e una foto.

carta-imbarco-riconoscimento-biometrico

Questa dovrebbe essere la novità che la compagnia aerea British Airways sta mettendo a punto per consentire l’accesso a bordo dei suoi passeggeri.

Lasciare a casa il passaporto e la carta d’imbarco sarà possibile perché basterà solo un sorriso e il tempo di una foto grazie alla tecnologia del riconoscimento biometrico del volto al gate.

L’idea è di automatizzare i gate d’imbarco grazie alla tecnologia biometrica integrandola con i sistemi di polizia di frontiera e doganale. Una volta scattata la foto sarà possibile dunque incrociare il dato con quelli presenti nelle banche dati della polizia e verificare l’identità del passeggero in modo molto più rapido.

In fase di test

Attualmente il sistema è in fase di test in alcuni aeroporti statunitensi sui voli in partenza per Londra. I primi risultati sono incoraggianti: il tempo di imbarco è stato meno della metà.

Ma questi sono solo i test negli Stati Uniti condotti da British Airways con una società leader nel rilevamento e la gestione dei dati biometrici. I gate self-service biometrici sono già realtà nei controlli degli aeroporti italiani di Napoli, Roma e Bologna.