Ennesimo cambio nelle regole per i bagagli sui voli Ryanair. Da ora, in cabina sarà consentito portare solo borse e zainetti.

Si tratta dell’ennesimo cambio nelle regole per i bagagli sui voli Ryanair. Un ulteriore passo verso la riduzione del livello di servizio offerto ai propri passeggeri.

Cosa cambia

Da Lunedì 15 Gennaio 2018 tutti i passeggeri Ryanair dovranno dire addio al trolley da imbarcare gratis in cabina. Gli unici bagagli consentiti in cabina a titolo gratuito saranno solo piccole borse da donna e zainetti.

Chi vorrà trasportare in cabina anche un trolley dovrà acquistare, insieme al biglietto, anche il pacchetto premium che include l’imbarco prioritario. Per chi non si adegua e causa ritardi agli altri passeggeri, sono previste multe al gate fino a 50 Euro per articolo.

Il classico trolley da viaggio, le cui dimensioni e peso massimi abbiamo imparato a conoscere al gate a suon di extra penali per l’imbarco, si potrà ancora portare ma verrà obbligatoriamente ma gratuitamente imbarcato al gate.

Gli unici che avranno ancora diritto a imbarcare in cabina il trolley (oltre una borsa o uno zaino) saranno i clienti che avranno acquistato un pacchetto Premium, Flexi Plus, Plus o Family Plus.

ultime-regole-bagagli-ryanair

Dal sito Ryanair

Le giustificazioni della compagnia

Tra le giustificazioni della compagnia ci sono ovviamente motivazioni legate ai ritardi: pare che la precedente politica dei due bagagli in cabina abbia fatto aumentare notevolmente il numero di voli in ritardo.

Troppi, dunque, due bagagli in cabina. Soprattutto nei mesi estivi e invernali dove il coefficiente di riempimento dei voli sfiora il 95%.

Ryanair è ancora low cost?

E se tutti pagassero l’extra, il problema sarebbe risolto?

Una compagnia che anno dopo anno continua a limare il servizio rendendo sempre più scomodo il viaggio al fine di obbligare i passeggeri a spendere sempre di più si può ancora definire low cost?

L’intento di Ryanair è chiaro: ridurre all’osso i servizi per spingere i passeggeri a pagare come extra servizi che altra compagnie includono nel prezzo. Di fatto, quindi, il prezzo del biglietto non è più solo quello esposto all’atto della prenotazione se si considerano tutti i costi accessori.

Fino al 15 Gennaio solo i bagagli degli ultimi passeggeri ad essere imbarcati potevano venire riposti in stiva gratuitamente al gate nel caso le cappelliere fossero a rischio di essere piene. Dal 15, invece, questo accadrà per tutti i bagagli (tranne borse o zaini) di coloro che non avranno pagato il supplemento.

Il tutto con un aggravio di lavoro per tutto il personale aeroportuale.