Cos’è il fenomeno del bird strike? Ora uno studio spiega come mai gli uccelli si schiantano contro gli aerei, in particolare modo contro il motore di sinistra.

bird strike e incidenti aerei

Il film Sully

L’episodio più noto risale al 2009 e costrinse un Airbus A320 con 155 persone a bordo all’ammaraggio sul fiume Hudson. Uno stormo di uccelli urtò contro il velivolo costringendolo a un atterraggio d’emergenza: fortunatamente tutte le persone a bordo uscirono incolumi e fecero gridare al miracolo.

La storia ispirò anche il film “Sully” diretto da Clint Eastwood con Tom Hanks nei panni del coraggioso comandante dell’aereo.

locandina film sully

La locandina del film “Sully”

Lo studio

Uno studio americano ha analizzato il problema attraverso 9mila incidenti accaduti negli ultimi anni (dal 2009 al 2015) negli Stati Uniti.

Il risultato dello studio ha sorpreso tutti: la statistica sembra confermare che gli uccelli sono più attratti dai motori di sinistra degli aerei e molto meno da quelli di destra.

Ad attirare gli uccelli sarebbero le luci rosse di posizione montate sull’ala sinistra, rispetto quelle verdi montate sull’ala destra.

Questa attrazione è paragonabile a quella dei tori che provano un’innata attrazione verso il colore rosso o colori vicini alla scala cromatica del rosso.

Il rosso è quindi un colore in grado di far perdere l’orientamento agli uccelli durante il volo e facendoli finire, quindi, a schiantarsi contro qualsiasi cosa incontrino di rosso: gli aerei non sono gli unici a farne le spese, anche le torri di controllo con le loro luci rosse sembrano essere oggetto di schianto.

Niente di casuale, dunque, negli anomali impatti degli uccelli contro le fusoliere e i motori degli aerei in volo. Colpevoli della strage di uccelli sembrano essere le onde emesse dal colore rosso.

Frequenze di colore che disorientano gli uccelli guidandoli a schiantarsi e a morte certa.

Il risultato dello studio ha aperto anche un dibattito sull’eventualità di modificare le tonalità di rosso con cui le lampade montate su aerei e torri di controllo segnalano la loro presenza.