Offerte Voli Low Cost Vacanze a Rodi: Cosa Fare

Confronta i prezzi dei voli per Rodi tra migliaia di offerte

Voli Rodi

Trovare un volo per Rodi con VolareWeekend è facilissimo! Imposta la tua città di partenza e le date: se non sai quando partire, utilizza la ricerca a date variabili per scegliere il periodo più economico.

Il motore di ricerca di VolareWeekend ti permette di confrontare, in un solo click, migliaia di offerte economiche e trovare i voli per Rodi più economici. Il tutto in modo completamente gratuito.

Se sai già quando partire, ti basta impostare le date di andata e di ritorno. VolareWeekend ti suggerirà comunque i prezzi dei voli più economici nelle date vicine.

Se non sai ancora quando partire, allora clicca "Scopri QUANDO conviene" per confrontare i prezzi dei voli a date flessibili e trovare il periodo più economico nell'arco di più mesi. Ti basta solo impostare un giorno per la partenza e uno per il ritorno e un periodo di tre mesi. VolareWeekend cercherà per te i voli più economici tra cui scegliere.

Cosa Fare una Vacanza a Rodi

Rodi è l’isola più grande dell’arcipelago del Dodecaneso. Grazie ai suoi numerosi monumenti e alla sua storia, oltre che alle sue strutture turistiche, Rodi è una delle maggiori destinazioni turistiche della Grecia.

Il Colosso di Rodi

Nella sua storia, quest’isola è stata molto famosa per il Colosso di Rodi: un’enorme statua del dio Helios considerata tra le meraviglie del mondo antico.

Secondo alcune ricostruzioni storiche, la statua, dalle enorme dimensioni, rappresentava il dio greco in piedi con le gambe divaricate che poggiavano sulle due estremità dell’ingresso al porto di Mandraki.

Si fa comunemente risalire la sua costruzione a circa il 300 a.C.. Successivamente, a causa di un terremoto, la statua crollò in mare nel 226 a.C.. Rimase poggiata sul fondo del mare davanti al porto fino al 672, epoca in cui Rodi venne conquistata dagli arabi.

Questi ultimi la rimossero dai fondali marini facendola a pezzi e da qui in avanti se ne persero le tracce. Oggi, al suo posto all’ingresso del porto, si trovano due colonne su cui poggiano cervi in bronzo.

Storia di Rodi

Attualmente la città di Rodi si può dividere in due: da un parte la città antica circondata dalle mura, dall’altra la città moderna sviluppatasi dal 1912 sotto l’amministrazione italiana.

Per proteggere la città antica, oggi Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, tra il XIV e il XVI secolo i Cavalieri di Rodi la cinsero con delle mura. Nello stesso periodo venne anche arricchita di splendidi edifici in stile gotico.

Gli edifici più interessanti che abbellirono Rodi sorsero soprattutto intorno alla cittadella classica, vero centro della città antica: in particolare i vari Alberghi delle Lingue, ovvero le residenze ufficiali delle diverse rappresentanze delle nazioni. Sempre all’interno delle mura si può visitare il vecchio quartiere turco.

A seguito di scavi archeologici, sull’acropoli sono stati ritrovati i templi di Atena e Zeus, l’antico stadio, l’odeon, la palestra del Ginnasio e il tempio di Apollo in stile dorico.

Cosa visitare a Rodi

Le mura di Rodi che circondano la città antica sono un vero e proprio capolavoro di architettura militare. Nelle mura si aprono alcune porte come la Porta d’Amboise, la Porta di San Atanasio e la Porta Marina fronte mare.

La strada più suggestiva di Rodi è sicuramente la Via dei Cavalieri, una via lungo la quale erano collocati gli Alberghi delle Lingue. L’Ordine dei Cavalieri di San Giovanni, infatti, era diviso per lingue visto che al tempo non esisteva il concetto di Nazione. La via termina davanti un grande portone gotico che metteva in comunicazione il Palazzo dei Gran Maestri con la Chiesa di San Giovanni (oggi andata distrutta).

Il Palazzo dei Gran Maestri dei Cavalieri, edificato nel XIV secolo, è l’apoteosi dell’architettura militare di Rodi. All’ingresso, due imponenti torri difendono la facciata mentre all’interno si apre un grande cortile porticato. Dopo essere stato trasformato in galera durante il periodo ottomano, andò distrutto nel 1865 a causa di un’esplosione ma venne ricostruito nel 1940.

In onore di Solimano il Magnifico, nel 1522 venne edificata la Moschea di Rodi, dal caratteristico colore rosa acceso. Ancora oggi viene usata come luogo di culto per i musulmani ma è spesso chiusa.

A Rodi si trova il Water Park, il parco acquatico più grande d’Europa.

Da non perdere la Valle delle Farfalle, nei pressi di Petaloudes (farfalla in greco): è il posto più incredibile dell’isola, dove poter camminare tra ruscelli, cascate e una ricca vegetazione. La valle è intitolata alle farfalle perché qui si cresce una particolare uva aromatica che ne attira milioni durante il periodo estivo.

Vita notturna

Animata da oltre 100 discoteche, la vita notturna di Rodi è rinomata in tutto il mondo. I locali dell'isola si concentrano soprattutto nelle città di Rodi, Faliraki e Ialyssos e attirano ogni anni migliaia di giovani.

Faliraki, in particolare, viene considerata l’Ibiza della Grecia: le discoteche in spiaggia si animano dall’aperitivo fino all’alba.

Cosa vedere a Rodi

Info locali

  • Aeroporto Rhodes-Diagoras International (RHO)
  • Continente Europa
  • Stato Grecia
  • Regione Egeo Meridionale
  • Area Geografica Balcani
  • Lingua Greco
  • Moneta Euro (EUR)
  • Fuso Orario GMT+2
  • Popolazione 117.007
  • Altitudine 10
  • Mari Egeo