Il governo del Nepal scrive le nuove regole per salire sull’Everest: bisogna riportare indietro almeno 8 kg di spazzatura, pena una multa.

La nuova regola sarà in vigore a partire da aprile e si applicherà a chiunque, alpinisti e trekker, si avventurerà oltre il campo base dell’Everest. Il tutto si colloca all’interno di un insieme di altre norme emanate dal governo nepalese con l’obiettivo di combattere la sporcizia portata sul tetto del mondo da 50 anni di spedizioni.

Nel dettaglio, la nuova norma prevederà che ogni membro di una spedizione che voglia salire sull’Everest dovrà riportare indietro almeno 8 kg di spazzatura oltre la propria. Alla partenza, inoltre, ogni gruppo dovrà lasciare 4.000 dollari di cauzione all’arrivo al campo base dell’Everest. La cauzione verrà restituita solo al rientro della spedizione, una volta appurata la quantità di spazzatura riportata indietro. Chi non rispetta la regola verrà multato e addirittura perseguito penalmente.

Cucine da campo, corde, bombole d’ossigeno, chiodi e materiale alpinistico in genere sono disseminati ovunque. Anche in questo modo il governo del Nepal cerca di porre rimedio a 50 anni di spedizioni che hanno lasciato, ad ogni loro passaggio, una quantità immane di spazzatura che in qualche modo impatta sul delicato ecosistema himalayano rischiando di trasformarlo nella più alta discarica del mondo.