Michael O´Leary

Ryanair si prepara a lanciare finalmente anche i voli low cost per gli Stati Uniti. A partire da 10 euro si potrà raggiungere l’America dall’Europa.

L’iniziativa dovrebbe essere operativa entro pochi anni, secondo le idee del ceo di Ryanair Michael O’Leary. A partire da 10 euro sarà possibile volare low cost dall’Europa fino agli Stati Uniti, almeno fino alle città americane della costa orientale come New York e Boston.

L’indiscrezione è trapelata durante una conferenza tenuta a Dublino dal vulcanico, e sempre pieno di idee, Michael O’Leary. Pare che abbia dichiarato apertamente che la regina delle compagnie low cost Ryanair stia lavorando alla realizzazione di un’offerta senza precedenti: raggiungere gli Stati Uniti con 10 euro per un volo di solo andata e 17 euro per andata e ritorno.

In pratica il biglietto costerebbe circa quanto il bus che da Milano porta all’aeroporto di Orio al Serio. Anche se, 10 euro sarà con ogni probabilità il prezzo base a tratta: ci saranno poi da sommare tasse, supplementi e ovviamente i bagagli, oltre ovviamente a cibi e bevande cui è impensabile rinunciare durante un volo di sei-sette ore.

Il rilancio di Ryanair passa quindi anche da queste idee incredibili del suo ceo. Dopo un periodo non certo ottimale per la regina delle compagnie aeree low cost, passato attraverso pesanti critiche al servizio e che ha visto far guadagnare punti alla rivale Easyjet, ora Ryanair ci prova anche lanciando i voli intercontinentali low cost.

Secondo Michael O’Leary i voli low cost per gli Stati Uniti partiranno da 14 città europee giungendo a circa 14 città americane. Il servizio dovrebbe iniziare circa nel 2019, dopo che Ryanair avrà completato l’acquisto dei 40 aerei che le dovrebbero servire per offrire le nuove tratte intercontinentali.

Una vera rivoluzione se si avverasse…