Mentre sorvolava i cieli di Londra, un aereo di linea è stato costretto a effettuare una manovra di emergenza per evitare un Ufo.

Il fatto sarebbe accaduto il 13 Luglio 2013 alle 18:35 nei cieli dell’aeroporto di Londra Heatrow ma la notizia si è saputa solo ora. Secondo una prima ricostruzione, il pilota di un Airbus A320 che stava sorvolando una zona del Berkshire, non lontano dallo scalo londinese, si sarebbe trovato faccia faccia con un Ufo e per evitarlo avrebbe effettuato una manovra di emergenza in picchiata.

Nonostante gli strumenti di terra non abbiano segnalato nulla, il pilota descrive l’Ufo come un oggetto non identificato di forma cilindrica, color argento splendente che volava a forte velocità in rotta di collisione con l’aereo.

Subito dopo l’avvistamento, e l’incidente scampato, il capitano racconta di aver allertato immediatamente la torre di controllo la quale però non si era accorta di nulla dai radar. Le indagini quindi per ora non hanno portato a nessuna scoperta né chiarimento sull’accaduto; si attende solo l’analisi dei dati della scatola nera anche sembra piuttosto complicato poter dimostrare qualcosa dal momento che nessun radar da terra aveva segnalato altre presenze in cielo oltre quella dell’aereo di linea.

C’è chi si dice però convinto che qualcosa sia successo per aver indotto il pilota a effettuare una manovra così pericolosa e a stendere il successivo rapporto per l’aviazione britannica. D’altra parte l’investigazione sull’accaduto si preannuncia complicata, visto che il ministero della difesa di sua maestà aveva deciso di chiudere il suo ufficio dedicato agli avvistamenti Ufo nel 2009 per il calo degli avvistamenti.