Alberto Zaccheroni, ct del Giappone

Il nostro Alberto Zaccheroni, oggi ct della nazionale di calcio giapponese, è il nuovo testimonial dell’Enit in Giappone.

Complice anche i successi che sta risquotendo alla guida della nazionale giapponese, Zaccheroni è stato scelto dall’Ente Nazionale Italiano del Turismo (Enit) quale testimonial per promuovere il turismo giapponese in Italia.

Questa operazione di marketing si inserisce in un contesto più ampio di rilancio del turismo in Italia che ha visto di recente l’Enit partecipare con rinnovato vigore, nonostante la contrazione del budget messogli a disposizione, a workshop e fiere di tutto il mondo.

E proprio in Giappone, precisamente al Big Sight di Odaiba, in questi giorni si sta svolgendo la grande fiera del turismo Jata Tabihaku, una sorta di “Bit” giapponese, cui l’ente del turismo italiano sta partecipando con uno stand.

L’interesse italiano per il turismo dei giapponesi si giustifica guardando i numeri di questo business. Il turismo giapponese in Italia vale circa 600 milioni di euro ed è recentemente tornato a crescere a doppia cifra.

Durante la fiera il direttore generale dell’Enit, Alberto Balbi, ha incontrato il viceministro giapponese del turismo con cui ha cercato di mettere le basi per un futuro intensificarsi dei rapporti turistici Italia-Giappone anche in vista di Expo 2015 a Milano e delle Olimpiadi del 2020 a Tokyo.

Un ulteriore aiuto all’intesificarsi dei viaggi dei giapponesi in Italia potrebbe venire da Alitalia. La nostra compagnia di bandiera ha infatti richiesto alle autorità aeroportuali giapponesi l’incremento degli slot per poter incrementare l’offerta di voli da e per l’Italia.

Anche Ntv Italo scommette sul Giappone, rafforzando le partnership con gli operatori giapponesi e proponendosi come soluzione ideale per quanti, giungendo in Italia, vogliano poi girarla in lungo e il largo.