Quale modo migliore di fare le vacanze gratis se non quello di scambiarsi casa?

Anche grazie alla crisi, ora lo scambio della casa sta prendendo sempre più piede anche in Italia come nuovo modo per farsi le vacanze gratis senza spendere un euro.

Il sistema è facilissimo: basta iscriversi a siti specializzati e inserire un annuncio con descrizione, foto della casa che si vuole scambiare e il periodo in cui si intende scambiarla e il gioco è fatto. Sarà sufficiente poi attendere che qualcuno mostri interesse nella vostra casa e accordarsi sul periodo dello scambio.

In questo modo l’unico costo della vacanza sarà quello del trasporto fino alla località di villeggiatura, di solito il costo minore per vacanze che superano il weekend di durata.

Cosa fondamentale poi, non è importante che le case che si scambiano siano equivalenti: non lusso con lusso quindi, ma interessante con interessante… Non meravigliatevi quindi se riuscirete a scambiare il vostro monolocale in centro città con una villa con piscina in campagna. Praticamente un mondo di opportunità per organizzarsi le vacanze in tutto il mondo!

Le regole da rispettare per gli scambi sono poche anche se fondamentali:è obbligatorio dichiarare il numero di persone che alloggeranno, la presenza di bambini o animali, e rispettare le buone regole dell’ospitalità facendo trovare casa pulita e in ordine. La garanzia di affidabilità è data dai commenti di altri avventori che prima di voi hanno usato la casa che vorreste avere in cambio. Qualora non vi fidaste potete sempre fare un’assicurazione.
I siti più famosi dover poter scambiare la propria casa per le vacanze sono:

it.homeforhome.com www.homelink.it www.soloinitalia.it www.scambiocasa.com

www.4homex.com www.intervac.com www.livingaway.com

E se non siete proprietari di un intero appartamento? Nessun problema, potete accontentarvi di cedere il divano del vostro salotto.

In questo caso il sito web di riferimento è www.couchsurfing.org dove le persone che in giro per il mondo mettono a disposizione il proprio divano si incontrano (leggi l’articolo).

Ma se non avete nemmeno un divano da prestare, non vi scoraggiate! A Milano è appena nato il primo bed&breakfast dove si paga col baratto: in cambio dell’ospitalità potete portare beni o servizi di ogni sorta, dall’olio e il vino alla creazione del sito web del B&B.