Le vacanze estive 2013 degli italiani? Per tre milioni e mezzo di loro saranno all’aria aperta: camper, roulotte o tenda.

Colpa anche della crisi, e allora secondo la Coldiretti una buona fetta degli italiani, che quest’estate si potranno permettere di farne un minimo, passeranno queste vacanze estive 2013 dormendo all’aria aperta in campeggio.

Anche questo tipo di pernottamento, solitamente il più economico quando si pensa di dormire fuori casa, conosce però una certa flessibilità quando si parla di comfort. Si va quindi dalla tenda, per chi ha proprio il budget al minimo, al camper passando dalla roulotte per chi ha invece qualche possibilità economica in più.

Le aree di sosta per questo tipo di vacanze all’aria aperta poi non mancano certo in Italia. Circa mille dovrebbero essere i campeggi presenti al mare, in montagna o in campagna, oltre a tutte le piazzole di sosta (sono circa due mila) lungo le maggiori direttrici di collegamento con le località di vacanze.

Di queste ultime, quasi la metà si trovano in Nord Italia, mentre l’altra metà è equamente distribuita tra Centro e Sud.