Un uomo, presumibilmente un immigrato clandestino, nel tentativo di lasciare l’Italia si era nascosto nel carrello di un volo diretto a Mosca e decollato da Rimini.

All’arrivo, i tecnici della compagni russa I Fly, durante l’ispezione di rito del velivolo, hanno trovato il cadavere dell’uomo di fianco al carrello morto per assideramento.

Rimangono ancora un mistero le modalità con cui l’uomo sarebbe riuscito ad introdursi nell’aeroporto di Rimini, fino a raggiungere l’aereo sulla pista. L’identità dell’uomo è ancora sconosciuta anche perchè non presente nella lista passeggeri del volo.

L’ente di controllo russo sta portando avanti accertamenti con le autorità italiane per chiarire la dinamica dell’incidente.