Dopo l’avvento della possibilità di telefonare a pagamento dai telefoni posti sul retro del telecomando/joystick di ogni sedile (sui voli a lungo raggio essenzialmente), arriva finalmente la possibilità di usare anche il proprio cellulare attraverso la rete del velivolo, che potrà collegarsi a terra via satellite.

Su alcune tratte infatti, specialmente di Ryanair, Lufthansa, Air France, Tap e British Airways, grazie alle tecnologie ON AIR o FlyNet è già possibile effettuare chiamate, inviare SMS e navigare in internet direttamente dal proprio telefono cellulare, in roaming, usufruendo della rete fornita dalla compagnia aerea ed in tutta sicurezza. Il telefono dovrà ancora restare spento durante le fasi di decollo, atterraggio e taxi ma non appena superati almeno i3000 metridi quota e raggiunta la velocità di crociera si potrà utilizzarlo normalmente. Il personale di bordo ha comunque il completo controllo della linea con la possibilità di bloccare a comando tutte le chiamate in quei particolari momenti del volo che ritenesse necessario.

Certo i prezzi non sono proprio alla portata di tutti e l’utilizzo per ora si limiterebbe a vere e proprie emergenze, non certo a telefonate di piacere! Si parla infatti di circa 4€/min per telefonate uscenti, 2€/min per quelle entranti e 2€ per gli SMS inviati.

Se vi capitasse invece di viaggiare a bordo di aerei per esempio della Qatar Airways potreste trovarvi sul display posto sul retro del sedile di fronte a voi una presa USB alimentata per la ricarica di smartphone, telefoni cellulari e tablet. Con la presa si possono ricaricare i propri dispositivi per continuare a usarli in volo in modalità aereo per note e giochi e per averli sempre carichi, qualora vi foste dimenticati di farlo prima, all’arrivo a destinazione.