“Cristo portacroce” di Romanino nella Pinacoteca di Brera

La notte del 28 Settembre, dalle 20 alle 24, in occasione della festa del patrimonio culturale europeo si potrà entrare gratis nei musei.

Il ministero per i Beni Culturali, infatti, aderisce all’iniziativa che si svolge in contemporanea in altri 49 paesi in Europa: l’iniziativa prevede l’ingresso gratuito dalle 20 alle 24 nei musei di 38 città d’Italia che aderiscono all’iniziativa (clicca per l’elenco completo).

Già il 27 luglio scorso il ministro dei Beni Culturali Massimo Bray aveva lanciato un’iniziativa più ampia per promuovere le visite a tutti i musei d’Italia grazie ad aperture straordinarie ogni ultimo sabato sera del mese.

Il 28 settembre l’ingresso sarà anche gratuito per festeggiare in contemporanea con altri 49 paesi europei la “Giornata Europea del Patrimonio” voluta dal Consiglio europeo per la valorizzazione del patrimonio culturale degli stati membri dell’Unione. Non solo arte e architettura per questo appuntamento, ma anche musica, danze e teatri con visite guidate.

A questa celebrazione hanno deciso di partecipare alcune città italiane, come Roma, e il ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo. Nel programma delle visite guidate sono state inserite anche visite a persone con disabilità.

Nella capitale, per esempio, sono decine i musei che aderiscono all’iniziativa, da Palazzo Barberini, alla Galleria Borghese, al Museo di Villa Giulia, alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna a Palazzo Farnese. Con conferenze e visite guidate all’interno anche dei Musei Civici di Roma come i Musei Capitolini, i Mercati di Traiano e il Museo Canonica di Villa Borghese.

A Trieste ci sarà l’apertura straordinaria del Museo Storico al Castello di Miramare, a Milano si va nella Pinacoteca di Brera, a Urbino nella Galleria Nazionale delle Marche si potranno scoprire i Segreti del Palazzo Ducale.