Alle isole Canarie c’è un museo subacqueo visitabile solo con maschera e pinne. Numerose sculture si trovano sui fondali di Lanzarote.

Si chiama Museo Atlantico di Lanzarote biosfera, arte y naturaleza e per visitarlo bisogna immergersi nelle acque antistanti quest’isola nord-orientale dell’arcipelago delle Canarie.

Museo-Atlantico-di-Lanzarote-Jason-deCaires-Taylor

Jason deCaires Taylor

Il tema delle opere

E’ sui fondali marini di quest’isola che lo scultore britannico Jason deCaires Taylor ha deciso di esporre le sue opere in modo alquanto stravagante (almeno per la location), trasformando in un museo l’habitat tradizionale di pesci.

Tutto il museo è in realtà un enorme monumento dedicato ai migliaia di profughi del mare e composto da 300 sculture che rappresentano naufraghi in cerca della salvezza.

Tra le statue sommerse spicca la Zattera di Lampedusa, un’opera dedicata ai migranti del mare ispirata al celebre dipinto La zattera di Medusa (1819) del pittore francese Théodore Géricault.

Per accedere al museo è sufficiente disporre di un buon equipaggiamento subacqueo. Non serve essere dei sub particolarmente esperti e le bombole non sono necessarie, va bene anche lo snorkeling: le sculture si trovano infatti a una profondità di circa 12 metri e coprono un fondale di circa 400 metri quadrati al largo della spiaggia di Las Coloradas, vicino il complesso Playa Blanca.

Tutta l’area museale è riparata dalle correnti forti. Le statue sono fatte di un materiale progettato per durare anche 300 anni sott’acqua, il tutto senza ovviamente intaccare l’ecosistema circostante ma anzi favorendole come una sorta di barriera corallina artificiale.

Lo spettacolo è assicurato!

Le foto del museo Atlántico, Lanzarote, Spagna

Voli per Lanzarote

Trova il volo più economico per raggiungere Lanzarote dalla tua città.