Ecco i dieci parchi naturali più belli d’Europa che vale davvero al pena di visitare. Qui la natura ha la sua massima espressione paesaggistica.

I parchi naturali sono luoghi in cui l’uomo ha deciso di non intervenire e di non modificare con la sua presenza. Includono ghiacciai da attraversare, montagne da scalare, valli e laghi da ammirare.

Parco Nazionale del Gran Paradiso (Italia)

Si tratta del parco italiano più antico, la cui istituzione, infatti, risale ben al 1922. Si trova a cavallo delle regioni di Valle d’Aosta e Piemonte e qui si possono trovare laghi naturali e distese verdi che permettono ai turisti sia di fare trekking che di sciare.

Parco Nazionale del Gran Paradiso

Parco Nazionale del Gran Paradiso

Parco Nazionale del Tricorno (Slovenia)

Il Parco nazionale del Tricorno è l’unico parco nazionale della Slovenia, di cui occupa il 4% dell’intero territorio, e si trova nel nord ovest del Paese, vicino alle frontiere italiane e austriache. Deve il suo nome al monte Tricorno, la montagna più alta della Slovenia. Questa riserva si sviluppa intorno al lago Bohinj con una distesa di pini e conifere.

Parco Nazionale di Triglav

Parco Nazionale di Triglav

Parco Nazionale di Oulanka (Finlandia)

Per la precisione si trova in prossimità del confine finlandese con la Russia. La caratteristica del parco è di essere attraversato dalla ferrovia di Karhunkierros, lunga 80 chilometri.

Oulanka National Park

Oulanka National Park

Peneda-Geres National Park (Portogallo)

Il parco, situato a ridosso del confine settentrionale, è una delle maggiori attrazioni naturali del Portogallo per la sua bellezza paesaggistica e per la presenza di una lussureggiante vegetazione insieme a una ricca fauna selvatica.

Peneda Geres National Park

Peneda Geres National Park

Svizzera Sassone (Germania)

Si tratta di una zona di arrampicata e di un parco nazionale intorno alla valle del fiume Elba, in Sassonia. Qui si trovano almeno mille picchi di arrampicata e diversi avvallamenti che la rendono una zona molto amata dagli scalatori.

Saxon Switzerland

Saxon Switzerland

Sarek (Svezia)

Parco nazionale dal 1909, comprende una delle aree più remote e inaccessibili di tutta la Svezia: il territorio è formato da alte vette, ghiacciai e gole profonde ricoperte da una natura incontaminata e intatta a causa di un clima rigido.

Sarek

Sarek

Kalkalpen (Austria)

Questo è stato istituito in epoca recente, appena nel 1997. Nei suoi confini si trova l’area boschiva più grande dell’Europa Centrale. Nel parco si possono fare numerose escursioni a piedi, in mountain bike o percorrere sentieri a cavallo; d’inverno si pratica sci alpinismo e camminate con le ciaspole.

Kalkalpen

Kalkalpen

Rago (Norvegia)

Il parco naturale di Rago in Norvegia, insieme al parco svedese Padjelanta e altri due parchi più piccoli, fa parte di una delle aeree protette più grandi d’Europa. All’interno del parco si trovano due laghi e diversi ghiacciai. A causa del clima rigido, non sono presenti molte specie vegetali né animali.

Rago

Rago

Port-Cros (Francia)

Il Parco nazionale di Port-Cros, fondato nel 1963, è il secondo parco più vecchio di Francia. Tutta l’area del parco è stata classificata come di interesse mediterraneo e come riserva per i mammiferi marini.

Port Cros

Port Cros

Ordesa (Spagna)

Questo parco è stato istituito nel 1918 inizialmente su una superficie di appena 21 chilometri quadrati nei Pirenei centrali. Ora il parco si estende su di un’area di 156 chilometri quadrati molto ricca di specie vegetali e animali, ideale per spettacolari passeggiate tra le sue valli.

Ordesa

Ordesa