Nelle più belle baie del Mar Mediterraneo è possibile trovare mare cristallino, colori spettacolari, profumi d’estate e panorami mozzafiato.

Dalla una perla come Capri con i suoi faraglioni alla più sconosciuta delle isole del Mar Egeo poco importa, tutte queste baie sono poesia pura.

Alinnia, Rodi

Davanti alla costa occidentale di Rodi, vicinissima a Chalki, l’isoletta deserta di Alinnia, scavata da una profonda insenatura, è un bellissimo porto naturale.

Un tempo è stata una base militare italiana e oggi, infatti, ci si trovano ancora alcune case abbandonate con all’interno dipinti murali rappresentanti navi e sommergibili da guerra.

Circondata da alte montagne, la baia è selvaggia ed è una delle più belle del Dodecaneso.

Alinnia, Rodi

Alinnia, Rodi

Aghia Anna, Amorgos

Arrivando dal mare, la figura bianca del monastero di Horoviotissa incastonato nella falesia scura appare all’improvviso sembrando quasi un’illusione ottica.

Quest’isola del Mar Egeo è brulla e ventosa, ma merita una visita la spiaggia di Aghia Anna con il suo monastero dipinto a calce sulla parete rocciosa. Inoltre, i monaci sono molto ospitali.

Aghia Anna, Amorgos

Aghia Anna, Amorgos

Cala Brigantina, Palmarola

A nord di quest’isola pontina, le strette fenditure nella roccia della scogliera si sono guadagnate l’appellativo di Cattedrale.

A seconda dell’ora del giorno, la luce che si riflette crea bellissimi giochi di colore passando dal bianco all’oro della falesia, dallo smeraldo al turchese del mare.

Cala Brigantina, Palmarola

Cala Brigantina, Palmarola

Marina Piccola, Capri

Famosissimi in tutto il mondo, i faraglioni di Capri si ammirano al meglio dalla Marina Piccola, zona più intima e meno caotica della sorella maggiore.

Al tramonto, si può salire lungo gli stretti tornanti della famosa Via Krupp fino ai Giardini di Augusto. Qui il panorama sui faraglioni e sulla Marina è senza uguali.

Marina Piccola, Capri

Marina Piccola, Capri

Baia di Faros, Polyaigos

Nei fondali davanti a questa baia si trova il relitto di una nave del V secolo a.C.. Questo è solo una delle tante meraviglie che quest’isola bella e disabitata delle Cicladi è in grado di offrire.

Il suo habitat incontaminato è lo spazio ideale per la riproduzione della foca monaca. Inoltre, non è raro avvistare anche la tartaruga Caretta Caretta.

Baia di Faros, Polyaigos

Baia di Faros, Polyaigos

Dos Mares, Formentera

A Nord di Formentera, la più piccola delle isole Baleari, una stretta lingua di terra si protende verso un mare caraibico.

La sabbia è bianca e il mare turchese. La stretta lingua di terra crea due baie con due spiagge: una selvaggia e tranquilla sul lato di Levante, l’altra più frequentata a Ponente.

Dos Mares, Formentera

Dos Mares, Formentera

Anse de Roccapina, Corsica

Lungo la costa sudoccidentale corsa, nel territorio di Sartène, questa baia è un vero gioiello, circondata com’è da folta vegetazione, con una spiaggia di sabbia finissima e un mare limpido e trasparente.

A far da cornice a questa baia si trovano una torre d’avvistamento genovese e un’alta falesia alla cui sommità si trova una roccia a forma di leone chiamata appunto Rocher du Lion.

Anse de Roccapina, Corsica

Anse de Roccapina, Corsica