San Valentino fa rima con Trenino! Qui di seguito vi raccontiamo il nostro weekend di San Valentino trascorso a bordo del Trenino Rosso del Bernina.

Vi raccontiamo il nostro viaggio in occasione dello scorso San Valentino, caduto proprio a cavallo di un weekend, proprio come quest’anno.

foto-trenino-del-bernina

Vista dal finestrino del Trenino

Il viaggio verso Sondrio

Il nostro weekend è iniziato Sabato mattina fino a Domenica sera, per un totale di due giorni e una notte. Siamo partiti da Milano alla volta di Sondrio a bordo della mia carissima Ford Ka e abbiamo percorso 127 km in circa 2 ore, spendendo 40 Euro in tutto.

Il tempo impiegato per arrivare a Sondrio (dove abbiamo poi dormito) è sicuramente valso la pena: il viaggio è molto bello perché, partendo da Senago (MI), il tragitto prevede un tratto di strada con vista lago. Decisamente romantico!

tragitto-milano-trenino-del-bernina

Tragitto Milano-Sondrio

Dopo qualche sosta e molto relax, siamo arrivati all’hotel che avevamo prenotato alle ore 14:00 per posare i bagagli ed iniziare così a visitare il paese.

Il nostro hotel a Sondrio

L’hotel presso cui abbiamo alloggiato è il Gran Hotel della Posta di Sondrio. (Attenzione a non arrivare affamati perché dopo le ore 14:30 non è più possibile pranzare in Hotel, nemmeno al bar).  Abbiamo pagato 209 Euro in coppia inclusa la colazione, ma esclusa la tassa di soggiorno da pagare in loco (4 Euro).

Al momento della prenotazione, il titolare è stato davvero molto cortese, accordandoci addirittura la possibilità di scegliere il tipo di camera da bloccare senza alcun costo aggiuntivo. Abbiamo scelto una camera romantica… con travi a vista e all’ultimo piano: si tratta della camera Deluxe N. 302, molto spaziosa (35 metri quadri) e dotata di ogni tipo di comfort (bagno in marmo con cabina doccia, TV a schermo piatto con canali satellitari e SKY, telefono con segreteria, accesso internet Wi-Fi, mini-bar, cassaforte, secondo telefono in bagno).

camera-Grand-Hotel-della-Posta-Sondrio

La nostra camera al Grand Hotel della Posta, Sondrio

All’interno dell’hotel si trovano anche una sala conferenze, la sala per la colazione e per i pasti principali (su cui ogni ospite ha il 15% di sconto!) e la mini SPA Fonte della Posta. Abbiamo apprezzato molto il fatto di aver trovato, al momento del nostro arrivo in camera, un prosecco ed una rosa con una busta intestata a Luca per avvisarlo della presenza della SPA.

La SPA è davvero molto bella ed essenziale. Possiedono anche uno spazio tisane in cui sono presenti anche dei biscottini buonissimi e della frutta, oltre alle molte varietà di the.

Un giretto in paese

Posati i bagagli e dato un occhio all’hotel abbiamo iniziato a visitare il paese. Purtroppo il tempo non era favorevole a qualsiasi giretto e quindi non abbiamo visto molto.

Abbiamo deciso di uscire a piedi dopo le due ore passate in auto ad arrivare ed anche questo non ci ha permesso chissà quale visita; ci è piaciuta però la piazza posta proprio di fronte l’Hotel.

Dopo una sgranchita alle gambe siamo tornati in Hotel per preparaci alla nostra cenetta romantica.

La cena romantica di San Valentino

Dopo varie telefonate, visite ai siti web dei migliori ristoranti, consultazioni di TripAdvisor e quant’altro, abbiamo finalmente trovato dove cenare. Niente lusso sfrenato, niente di assolutamente ricercato ma tanta, tanta cordialità e professionalità (oltre che infinità bontà).

Il posto che abbiamo scelto si chiama Bistrot Merizzi(a Tirano) ed è specializzato in pranzi veloci o ricercati, cene, colazioni, merende, brunch, aperitivi e chi più ne ha più ne metta. Quello che mi ha attirato più di ogni altra cosa, sono state le foto postate sulla loro pagina Facebook di piatti vegani. Il menù comunque è davvero alla portata di tutti.

In totale noi abbiamo speso 85 Euro assaggiando veramente di tutto! Abbiamo aperto le danze con un antipasto di formaggi (tra cui un caprino sensazionale) servito con marmellate e mela. Luca ha poi assaggiato i pizzoccheri del posto, io le tagliatelle al tartufo bianco. Abbiamo continuato con patatine fritte e un filetto di manzo in salsa di gorgonzola e terminato con una crema al mascarpone pistacchio e lampone. Per non farci mancare nulla, abbiamo aggiunto due cocktail.

La signora che ci ha servito, di cui purtroppo non conosco il nome, è stata davvero squisita (almeno quanto tutto quello che abbiamo mangiato)! Il locale è molto intimo ed informale e lo staff è davvero meraviglioso! Ragazzi giovani con tanta voglia di fare e soprattutto capaci in quello che già fanno.

Un’altra nota positiva è stata la preparazione del tavolo prenotato: sulle tovagliette il nostro nome con un cuore e una mela decorata per l’occasione. Ristorante da veramente 10 e lode!

Super soddisfatti della nostra cenetta romantica ci siamo ritirati in hotel e riposati in vista del vero obiettivo del nostro weekend di San Valentino: un giro sul Trenino Rosso del Bernina.

Trenino Rosso del Bernina

foto-trenino-del-berninaL’indomani, Domenica, ci siamo svegliati di buon’ora e ci siamo diretti alla stazione Retica di Tirano (a soli 20 minuti dall’hotel) per ritirare i biglietti – già prenotati e prepagati on-line – del nostro viaggio a bordo del Trenino Rosso del Bernina.

La prenotazione dei biglietti l’avevamo fatta tramite un’agenzia viaggi (Visit Valtellina) perché sul sito delle ferrovie svizzere è stato davvero complicato capirci qualcosa. Prenotando tramite agenzia abbiamo dovuto cambiare il voucher che ci avevano rilasciato in biglietti veri presso la stazione (vi consigliamo quindi di presentarvi almeno 20 minuti prima della partenza del trenino per fare questa operazione).

In fase di prenotazione ci è stato molto utile consultare questo sito: ci ha aiutato davvero tanto, con informazioni utili e interessanti.

Abbiamo optato per il trenino panoramico (Bex) che effettua fermate intermedie e arriva dritto a Saint Moritz, pagando in totale 144 Euro (viaggio A/R + prenotazione posti obbligatoria). Purtroppo, la prenotazione dei posti è obbligatoria sul trenino panoramico e si paga come supplemento di 10 Euro a persona A/R da sommare al costo del trenino (62 Euro a persona A/R).

foto-trenino-del-bernina

Vista dai finestrini del Trenino

Gli orari di partenza sono variabili e visionabili sia dal sito delle ferrovie elvetiche, che su richiesta presso qualsiasi agenzia viaggi, così come gli orari del ritorno. Noi siamo partiti alle ore 11:00 e siamo tornati alle ore 15:48.

Inutile dire quanto sia stato bello il viaggio. Emozionante e veramente qualcosa da fare almeno una volta nella vita!

Conclusa anche questa magica esperienza, ci siamo trascinati fino a casa dove abbiamo rimesso il pigiamino in previsione del solito lunedì e pronti a programmare il prossimo viaggetto fuori porta.

Info utili per il Trenino Rosso del Bernina

Biglietti Trenino Rosso del Bernina: https://www.rhb.ch/it/home

Info utili: http://www.trenino-rosso-bernina.it/

Agenzia viaggi Visit Valtellina: http://www.visit-valtellina.com/

Hotel a Sondrio: http://www.grandhoteldellaposta.eu/

Bistrot Merizzi Tirano: http://www.bistrotmerizzi.it/il-bistrot/ristorante-sondrio-tirano-merizzi/