Londra è una città cosmopolita e variegata, piena di cose da fare e da visitare, in grado di accontentare tutti. Ecco cosa fare durante un weekend a Londra.

Abbiamo preso al volo un’offerta low cost per Londra su VolareWeekend. Arrivati a Gatwick, abbiamo preso il treno (il biglietto si può anche acquistare dall’Italia dal sito http://www.southernrailway.com) che porta a Victoria Station. Abbiamo scelto questa zona perché si trova in una posizione strategica della città, tranquilla e ben collegata.

Buckingham Palace

Il primo giorno, la mattina, ci siamo diretti verso Buckingham Palace per vedere il Cambio della Guardia: è una cerimonia particolare, assolutamente da presenziare, poiché è un momento di grande commozione visto ciò che rappresenta.Subito dopo ci siamo diretti verso Victoria Station: fuori dalla stazione sono presenti varie compagnie di bus che fanno il giro turistico della città divisi a loro volta in varie linee a seconda degli itinerari presentati. Molte applicano offerte weekend convenienti poiché nel giro turistico, che tra l’altro è estendibile gratuitamente per 48 ore, è incluso anche il battello sul Tamigi. Ci siamo decisi per una compagnia che applicava un offerta low cost.

Londra è una città meravigliosa, offre svariate cose da fare: tutti possono essere accontentati, il problema è il tempo, per cui è importante organizzarsi bene prima per sfruttare al massimo le giornate.

Organizzandoci prima della partenza, siamo riusciti a vedere più posti di quanto avessimo pensato prima della partenza. Importante è portarsi dietro un ombrello, il tempo è veramente pazzo!!!

Speakers’ Corner

La linea rossa del bus è quella che meglio soddisfaceva il nostro programma, per cui, il nostro giro è iniziato a Hyde Park, il parco del londinesi: uno dei più grandi della città, meraviglia della natura, con un lago artificiale, merita senz’altro una passeggiata. Attraversando Hyde Park si arriva allo Speakers’ Corner, un tempo luogo dove i condannati a morte venivano giustiziati, oggi luogo dove chiunque può tenere un discorso alla folla.

Scesi alla fermata Oxford Street, abbiamo fatto una passeggiata lungo la via dello shopping fino ad arrivare a Soho, quartiere multiculturale dove si trovano locali in cui suonano il Blues, ristoranti tipici e botteghe artigianali particolari.

Piccadilly Circus

Ripreso il bus siamo scesi a Picadilly Circus, la Times Square di Londra: rappresenta una delle piazze più importanti della città, con i suoi enormi display incanta turisti e passeggiatori.Ripreso il bus abbiamo scelto di visitare il British Museum. Visitare il Museo nella sua totalità è impossibile, noi abbiamo deciso di vedere alcune sale e l’imperdibile Stele di Rosetta, lastra scoperta nel 1799 grazie alla quale oggi si è in grado di leggere i geroglifici.

Il secondo giorno ci siamo diretti a St Paul’s Cathedral, iniziata nel 1675 e finita nel 1711, sorta sulle ceneri di quella precedente distrutta in un incendio nel 1666. Quest’opera è influenzata dall’architettura italiana. Questo edificio deve la sua nascita all’architetto Christoper Wren e rappresenta per dimensione il secondo edificio religioso in Gran Bretagna dopo la Cattedrale di Liverpool. La Cattedrale ospita tombe e lapidi di personaggi famosi britannici come il Duca di Wellington, Lord Nelson, Sir Winston Churchill, Henry Moore, General Sir Isaac Brock.

Lasciata St Paul’s Cathedral ci siamo diretti verso il Tower Bridge. Siamo stati fortunati perché si è aperto e abbiamo potuto osservare il suo funzionamento in diretta, sapevamo che si aprisse poche volte la settimana e abbiamo assistito ad una di loro, che emozione!!! Questo ponte risale al 1886 ed è stato completato nel 1894, riesce ad aprirsi in soli 90 secondi e permette appunto il passaggio delle navi.

Superata questa opera tecnologica arriviamo alla Tower of London, una tra le fortezze medievali più belle d’Europa. È stata sede di prigionia e morte di personaggi importanti come  Anna Bolena e Catherine Howard, accusate di adulterio e successivamente decapitate. All’interno si trovano i Gioielli della Corona.

Palazzo di Westminster

A pochi metri fuori dall’edificio ci si può imbarcare sul Battello per la gita sul Tamigi: una guida narra brevemente la storia dei posti più importanti.Scesi davanti al Big Ben si rimane estasiati dall’imponenza della torre dell’orologio, in stile neogotico, alta 96 m e situata all’angolo nord-est del Palazzo Westmister.

Il nostro weekend si è concluso con un giro serale sulla London Eye, la ruota panoramica da cui si può ammirare Londra.