Cerca un volo per Rodi con VolareWeekend.com. È facilissimo! Imposta la tua città di partenza e le date: se non sai quando partire, utilizza la ricerca a date variabili per scegliere il periodo più economico.

Trova un volo per Rodi

Trova un volo per Rodi

Rodi è una città della Grecia sull’estremità settentrionale dell’isola omonima, nel Dodecaneso.

Grazie ai suoi numerosi monumenti e alle sue articolate strutture turistiche, dagli anni sessanta Rodi è diventata un centro di grande attrazione turistica.

Colosso di Rodi

Storicamente, era famosa per il Colosso di Rodi, un’enorme statua del dio Helios considerata una delle sette meraviglie del mondo. La sua costruzione risale a circa il 300 a.C., ma durante un terremoto nel 226 a.C. la statua crollò in mare dove rimase adagiata sul fondale fino al 672 quando Rodi venne conquistata dagli arabi. Questi ultimi portarono via la statua facendola a pezzi e facendone perdere le tracce. Secondo alcune ricostruzioni, la statua doveva rappresentare la divinità con le gambe divaricate e i piedi poggiati alle estremità del porto di Mandraki (dove ora ci sono due colonne su cui poggiano cervi in bronzo).

Storia – La città è costituita da due parti ben distinte: la città antica, cinta da mura imponenti, e la città moderna, sviluppatasi dopo il 1912 sotto l’amministrazione italiana. La città vecchia di Rodi, racchiusa entro le cinta di mura costruite al tempo dei Cavalieri di Rodi, è stata dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO nel 1988.

Nel periodo dei Cavalieri (XIV secolo – XVI secolo) Rodi si è arricchita di splendidi edifici in stile tardo gotico. Sul Collachio, il nucleo della città murata raggruppato intorno alla cittadella classica, sono sorte le costruzioni più interessanti e i vari alberghi delle “Lingue”, ovvero residenze ufficiali delle rappresentanze delle varie nazioni. Entro le mura si trova poi il vecchio quartiere turco. Infine, scavi archeologici hanno permesso di individuare i templi di Atena e Zeus sull’acropoli; sono stati localizzati anche l’antico stadio, l’odeon, la palestra del Ginnasio e il tempio di Apollo in stile dorico.

Piscina naturale

Da visitare – Le mura di Rodi, ritenute un capolavoro di architettura militare, furono munite di bastioni e torri di avvistamento. Nelle mura si aprono alcune porte, tra cui la porta d’Amboise e la porta di San Atanasio. La porta Marina, sul fronte del mare, è ornata di due torri merlate.

La via dei Cavalieri è la strada più suggestiva di Rodi lungo la quale erano situati gli “Alberghi delle Lingue”. L’ordine dei Cavalieri di San Giovanni era diviso per lingue, in quanto a quei tempi non esisteva ancora il concetto di nazione. La via termina davanti a un grande portone gotico, che congiunge il Palazzo del Grande Maestro con la chiesa di San Giovanni, oggi distrutta.

Il Palazzo del Gran Maestro fu costruito nel XIV secolo, trasformato in galera nel periodo ottomano e andò distrutto nel 1856. L’ingresso con le sue imponenti torri è uno dei pochi elementi originali. Al suo interno si apre un grande cortile porticato e i suoi interni sono lussuosamente decorati.

La moschea di Rodi fu eretta in onore di Solimano il Magnifico dopo l’espugnazione della città nel 1522. Peculiarità dell’edificio è il suo intonaco rosa acceso. La moschea è utilizzata ancora oggi come luogo di culto da parte della comunità turca, ma di solito è chiusa.

Sull’isola si trova il Water Park, il parco acquatico più grande d’Europa.

Valle delle farfalle

Sull’isola non potete perdervi la Valle delle Farfalle, nei pressi di Petaloudes (che significa appunto farfalla in greco). È il posto più affascinante dell’isola: qui si può camminare tra ruscelli, cascate e una ricca vegetazione. Nella valle si trova una foresta di zitia, una specie di albero che produce uva aromatica che pare attirare milioni di farfalle durante il periodo estivo.

Vita notturna – Con oltre 100 discoteche, la vita notturna di Rodi è rinomata in tutto il mondo. I locali si concentrano soprattutto nelle città di Rodi, Faliraki e Ialyssos e attirano ogni anni migliaia di giovani.

Faliraki, in particolare, viene considerata l’Ibiza della Grecia: le discoteche in spiaggia partono dall’aperitivo fino all’alba.