Cerca un volo per Minsk con VolareWeekend.com. È facilissimo! Imposta la tua città di partenza e le date: se non sai quando partire, utilizza la ricerca a date variabili per scegliere il periodo più economico.

Trova un volo per Minsk

Trova un volo per Minsk

Minsk è una delle città più antiche del centro Europa. Fondata nel 1067, dal 1991 la capitale e principale città dello stato indipendente della Bielorussia, nonché sede della Comunità degli Stati Indipendenti.

La città, posta al centro della Bielorussia, sorge sulle rive del fiume Svislach.

Quasi tutti gli edifici sono stati costruiti dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale che vide l’occupazione prima dell’esercito tedesco e poi di quello sovietico con la quasi completa distruzione della città.

Da vedere – Vi si trovano numerosi musei, teatri e chiese di interesse turistico. Minsk è anche sede di tutte le principali università bielorusse.

Piazza dell’Indipendenza

La via principale di Minsk è la Praspekt Skaryny: un viale enorme e trafficato. Alla sua estremità si trova una piazza gigantesca, la Ploscha Nezalezhnastsi (Piazza dell’Indipendenza): lunga 500 metri, è circondata dagli edifici governativi e dall’affascinante Chiesa Cattolica Polacca di San Simone.

A ovest di Praspekt Skaryny si trova la Cattedrale di St Dukhawski, in stile barocco.

Il Parco Janki Kupaly è una piacevole zona verde costeggiata dal fiume Svislach: qui si può anche noleggiare una barca a remi.

È possibile scoprire qualcosa di più sulla storia della città al Museo Nazionale Bielorusso di Storia e Cultura, mentre presso il Museo d’Arte Statale della Bielorussia si trovano numerosi dipinti risalenti ai secoli compresi fra il XVII e il XX. Al Museo della Grande Guerra Patriottica si trova, invece, una collezione d’immagini che raccontano gli orrori della seconda guerra mondiale.

Il fiume Svisloch e il Trinity

Per farsi un’idea di com’era Minsk nel passato, bisogna visitare la zona a est del fiume Svislach, dove si trova un quartiere (Quartiere Trinità) ricostruito negli anni 80 del secolo scorso secondo lo stile tipico del XVII e del XVIII secolo. È un posto particolare, sembra in miniatura: pieno di caffè, bar, ristoranti e negozi di souvenir. Poco distante, si può visitare la Chiesa di Santa Maria Maddalena, costruita nel 1847, caratterizzata da un campanile ottagonale a punta e da una grande cupola.

Lo sviluppo architettonico della città ebbe particolare impulso a partire dal 1919, quando Minsk divenne la capitale della Bielorussia: è di quel periodo la costruzione di bellissimi edifici come l’Accademia delle Scienze, la Casa degli Ufficiali, la Casa della Stampa, l’Università e il Teatro dell’Opera e del Balletto.

Trasporti – I trasporti pubblici urbani di Minsk contano 4 tipi di mezzi: Metropolitana (costituita da due linee), Tram, Filobus, Autobus.

La capitale bielorussa, sia per l’importanza che per la posizione geografica, è il centro nevralgico dei trasporti ferroviari nazionali. Dalla stazione centrale Minsk Passažirskij, partono ogni giorno numerosi treni internazionali che spesso coprono anche distanze notevoli, come ad esempio Irkutsk (in Siberia).

Minsk conta anche due importanti aeroporti: Minsk-I, nella zona centro-meridionale della città, e Minsk-II, a Shemetovo. La compagnia aerea nazionale è la Belavia.

L’arteria autstradale M1 bielorussa è inserita in un progetto autostradale internazionale, compiuto a tratti, volto a collegare Berlino e Mosca via Varsavia.

Curiosità – L’asteroide 3012 Minsk, scoperto nel 1979 da Nikolaj Černykh, ha assunto questo toponimo in onore della città bielorussa.

Minsk è stata insignita, con altre città dell’Unione Sovietica, del titolo di Città eroina nel 1974, per la resistenza all’invasione nazista durante la Seconda guerra mondiale.