Il Langholmen è un hotel ricavato all’interno di un ex carcere a Stoccolma, nella capitale della Svezia.

Si trova sulla piccola isola verde di Långholmen di fronte alla terra ferma, e occupa l’edificio dell’ex antico Carcere della Corona di Stoccolma. Il carcere risale al 1800 ma venne chiuso definitivamente nel 1975, anno in cui l’ultimo prigioniero lasciò la sua cella; dopo alcuni anni di lavori di ristrutturazione, nel 1989 venne trasformato in un hotel. Prende il nome dell’isola che lo ospita, una delle più grandi della città, raggiungibile attraversando il ponte Långholmsbron.

All’esterno, oltre le mura, tutta la struttura è immersa nel verde. La galleria centrale, risalente al 1866, è stata trasformata in un grande atrio aperto dopo i lavori di ristrutturazione. La reception è stata ricavata nel vecchio ingresso, insieme a una caffetteria aperta 24 ore che propone piatti tipici svedesi. Le stanze sono state ovviamente ricavate nelle ex celle.

Per garantire il massimo comfort e il minor shock possibile all’idea di dover trascorrere una notte in cella, le camere, seppur conservando molte caratteristiche autentiche, sono arredate in modo accogliente e funzionale. Ne sono state ricavate 89 singole e 13 doppie, arredate con servizi, telefono, cassaforte, scrivania, tv e collegamento internet WiFi. All’esterno è disponibile un parcheggio gratuito.

Oltre all’hotel la struttura offre anche un ostello, un pò più spartano ma sempre funzionale: le celle ospitano da 2 a 4 persone e bagni (anche con lavatrice) e cucina sono in comune.

D’estate si può sfruttare al massimo l’area intorno al carcere. Ci si può rilassare in giardino, andare alla spiaggia sabbiosa di Långholmsbadet, a soli 50 metri, passeggiare nei dintorni, noleggiare le biciclette messe a disposizione dall’hotel, fare jogging, visitare il vicino quartiere di quartiere Hornstull, ricco di bar e ristoranti.

Infine, il carcere è anche museo: aperto tutti i giorni e nel weekend, può essere visitato con apposite guide.

Insomma è l’ideale per chi è in cerca di un’esperienza insolita e fuori dal comune, come quella di passare una notte in cella ma senza rinunciare a tutti i comfort del mondo che c’è fuori.

 

Informazioni